domenica 18 settembre 2016

Pensieri
Ti lasci andare allo sconforto dopo una battaglia infinita
giaci esanime insieme ai tuoi sogni di amore e lealtà
orde di predatori marciano sul tuo corpo, e dopo.

Le vecchie ferite si guariscono
come parole mai dette,
come frasi mai scritte.

Sei in balia dello sconforto
giochi con la morte,
giochi con desolazione, e dopo.

Dopo solcano il cielo degli uccelli dal becco storto
si saziano delle tue carni,
uccelli che volano liberi proprio come eri tu
un tempo, già. Tanto tempo fa.

Dovresti ricominciare ma non sai se ce la fai
e le stagioni passate sul tuo corpo,
ti tolgono la voglia di andare avanti.

Nessun commento:

Posta un commento