venerdì 12 novembre 2010

Cercando il silenzio

Le tegole dei tetti grondano di luce,
mentre le cornacchie gracchiano eccitate,
sui castagni del parco.
Canti di fanciulle salutano il mio cammino,
è qui che sono venuto in cerca di silenzio,
che non troverò,perchè l'ho lasciato
la da dove sono partito,
o forse dimora gia in mè.
Il mio cuore a fame di carezze
e di morbidi abbracci.
anche un gatto puo guarire le ferite,
della mia fragile anima.
non voglio essere quercia,
non voglio essere roccia,
ma umile canna che si piega,
al vento della vita.

Nessun commento:

Posta un commento