domenica 21 novembre 2010

Riccardo.
Del passato , felicità non  mi sovveniva,
mai più poteva pensar,che da un passato
sì funesto,gioir poteva ancor la vita mia.
Sul fare della sera Intrepido mi presentai,
Nella di lei dimora ,con una Rosa da donar,
serata dolce e ilare, loro mi vollero allietar,
la mia gratitudine ,va voi amiche e amico mio,
 di questa serata, gustosamente,ilare,
mai mi potrò scordar.

Nessun commento:

Posta un commento