sabato 20 novembre 2010

VENTO DEL SUD
Tu sei il mio vento del sud,e come lui,
pensando a tè, io posso sentire,
il tuo sapore,conoscere i tuoi segreti,
accarezzare la tua pelle,baciare le tue labbra,
a volte con irruenza,a volte con dolcezza,
però come il vento del sud io adoro tè.
È lui che mi porta la tua voce,
anche se non ti vedo, la riconosco tra mille.
Perche la mia anima avverte la tua presenza,
donandomi quel lungo e piacevole brivido,
che annulla la distanza che separa i nostri corpi.
Sto gridando il tuo nome,sperando nell’aiuto
Del vento del sud,che con i suoi aromi colorati,
possa portarmi a tè.
Ora ho freddo, ma quando busserò alla tua porta,
nel vederla aprire,in me tornerà il calore,
allora capirò che questo non è sogno fantastico.
Ma una stupenda realtà,
.



Nessun commento:

Posta un commento