domenica 7 novembre 2010

Donna mia

Donna mia,calda,fresca,dolce,
assente,pura,vergine,
come questi versi che mi
sfuggono di mano,
nel toccarti,mi riempio
della tua seduzione,
mia passione.
Le tue labbra perfette'
un bacio senza fine.
I tuoi capelli prateria,
dove vorrei perdermi.
Il tuo corpo che si illumina,
di una sua luna piena.
Donna mia palpita il mio corpo,
mentre ti stò raccontando,
questa mia poesia.

Nessun commento:

Posta un commento