giovedì 15 settembre 2011

Amore sfuggente

Fuggisti luce del mio cielo,

fuggisti fonte d’ogni mia ispirazione,

fuggisti padrona dei miei versi,

e del mio cuore,

fuggisti tu che per me sei stata più del cielo,

fuggisti tu mia adorata.

Però nulla è eterno, niente di quello che fuggì ieri,

può tornare per fuggire oggi.

Il mio mondo oggi è triste,
oggi non riesco, non trovo l’ispirazione,

i miei versi si sono rabbuiati,

oggi si sono svestiti il bianco,

per mettere il nero, come nero è il mio cuore,

oscura è l’anima mia, grande è il vuoto lasciato nel mio petto,

sento solo un intenso dolore.

Ho perso quello che avevo, ho perso la speranza,

con te s’è perso anche il mio essere.

Che illuso fui quel giorno, a credere che potevo avere il tuo amore.

Ti dico addio personaggio fantasma,

dico addio a quell’amore che nulla fu,

io ti dico che tornerò con le mie poesie,
per potere restare lontano da te.
Scrivo oggi di questo amore, su un foglio di carta.

Nessun commento:

Posta un commento