giovedì 4 ottobre 2012


Diario
Quante notti ho nascosto i miei sogni
tra le pagine grigie e scolorite
del mio vecchio diario,
raccontavo su quelle pagine
la mia rabbia, i miei rancori
la mia gioia, i miei dolori. 

Quei fogli si scurivano pian piano
sotto l’inchiostro delle parole,
che parlavano di banali paure.

Oggi, su una pagina pulita,
con una matita copiativa rossa
ho scritto il tuo nome
circondandolo con tanti piccoli
cuori.

Solo questa pagina del mio diario
avrà il rosso colore,
proprio quella che
porta il tuo nome.


1 commento:

  1. Una bella dedica d'amore:
    complimenti al poeta e alla sua musa ispiratrice!
    ciao Nina

    RispondiElimina