venerdì 23 novembre 2012


Dedica ai mulini di Gurone
Ho vissuto la loro storia
incisa con forza sulle antiche macine
scalfita dagli artigli del dolore, 
abbandonata al graffio inesorabile del tempo.
Spargo profumo di resine
sul fuoco ardente del ricordo 
non deve dissolversi
nell’invincibile riserbo della mente.

Rinverdirà come una poesia
nella mente dei Guronesi
quando dopo le notti di gelida bufera 
al canto di una nuova primavera,  
tornerà per indicarmi 
che le mie speranze 
non si sono perse nel vento.






Nessun commento:

Posta un commento