domenica 2 dicembre 2012


Gli Svassi
Mentre il soffice incresparsi del lago
fa da tappeto all’aprossimarsi della sera,
i miei occhi s'affannano
nel tentativo di poter guardare ancora
oltre l’incomber della luna.

Le mie mani si muovono
colte da un fremito d’impazienza
nell’attesa di vederli calare dal cielo
là in quell’ansa Lariana.

Leggeri come piume arrivano gli Svassi,
scivolano leggeri sul turchese
tappeto Persiano,
mentre io sul bagnasciuga
rimango  immobile a pochi metri
da loro,
con la mia fotocamera in mano.
senza scattare nemmeno una foto.

Nessun commento:

Posta un commento