giovedì 25 agosto 2016

LACRIM
I mè lacrim,
i lacrim da tanta gent,
veglià i mè ben.
Un fiùrell,
una mam,
campan ca sonan pù.
Altra nòcc sota i stel,
che fregg!
La lùna, un fulett,
una nivula,
tanti mort.
Stamatina,
altar fracass.
Aria da mort,
in meza i sass.

Nessun commento:

Posta un commento