domenica 7 novembre 2010

l'Usignolo

L’usignolo gorgheggia  sulla betulla,

Accesa dal rosso tramonto.

Le rondini riempiono di voli la sera.

Sono rimasto solo seduto

su di una pietra,

ora che il buio viene ad avvolgermi

d’inquietudine.

Non temo di ascoltare le parole

che mi vengono dal cuore.

Fammi volare nel tuo cielo,

perché lunga è la notte

senza nessuno al mio fianco.

Nessun commento:

Posta un commento