lunedì 31 gennaio 2011

COMO
Che senso di quiete è sceso sul città,
mentre il sole cala all’orizzonte,
vedo le lunghe  ombre dei platani che si allungano,
seguendo i miei passi,
dalle finestre dei palazzi, vedo accendersi le prime luci,
mentre sui vetri gli ultimi riflessi del sole
che scompare  mi abbagliano.
Le poche nuvole nel cielo si tingono di rosa
che quiete sento tutto in torno
radi gabbiani volano radente l’acque
facendo risuonare le loro strida
è come dire ciao al dì che se né andato
le luci della città si sono accese
e nel placido silenzio , la città
si sta addormentando.

Nessun commento:

Posta un commento