giovedì 10 febbraio 2011

LA GOCCIA
Goccia d’acqua, che tremi sulla corolla del fiore,
 gocciolina, che brilli  riflettendo un sole multicolore,
cadi bagni la terra, lentamente scendi ti unisci
alle tue sorelle ,cresci ti gonfi fino ha diventare,
 torrentello limpido, e chiacchierino.
Dopo aver corso a lungo fra due rive fiorite ,
 un bel giorno  gocciolina tu sposi, il grande fiume,
 cominci a correre forte, vedi  tante belle città.
 Un giorno arrivi al mare e lo vedi bello immenso,
 sembra un  cielo  sereno, riflesso allo specchio
 e invece quando si infuriava crea onde alte ,alte,
 una distesa di bianche schiume .
Poi un sole è così caldo ,che sembra volere bersi il mare.
Così tu gocciolina , inizi  la tua ascesa verso il cielo:
sotto la forma una specie di fumo leggero, e invisibile.
Ritrovi tante sorelle , fino ha tornare un, nuvoletta bianca.
Con le tue amiche  giocavi  volentieri a rimpiattino,
fino a quando  un ventaccio violento e freddo.
Vi riunì fino ha formare un unico pesante nuvolone nero,
che  vi riportò con violenza,tra mille  fulmini sulla terra.
Cosi tu gocciolina ora sei tornata di nuovo,
ha  dondolarti  sulla corolla di un fiore.

Nessun commento:

Posta un commento