giovedì 3 febbraio 2011

MEDITAZIONE
Una foglia secca sospinta dal vento
in un turbinio di sali ,e scendi ,
dopo una spirale, viene e si posa,
proprio davanti alla mia panchina.
Penso; come questa foglia, un giorno
cadrò anch’io,
la mia vita non è meno breve,
al pari di questa foglia, se non avrò
ben seminato il mio amore nel Mondo,
ogni traccia del mio passaggio svanirà .
Ma un nuovo refolo di vento s’alza,
e la foglia riprende il suo cammino,
nel cielo.

1 commento:

  1. riccardo finalmente sono riuscita a postare un commento! Per ora mi complimento per il blog, davvero bravo! ciao ci sentiamo quando torni!!!

    RispondiElimina