domenica 27 febbraio 2011

Pesco
Alberi , ruvidi, e nodosi,
da lucidi steli ,gemme di Pesco,
attendono, il trasformarsi in fiore.
Pensoso guardo, sogno.
Un’aurea rosa m’investe leggera.
Come promessa di frutti,
di dolce velluto vestiti.
Da spogliare, da mordere.

Nessun commento:

Posta un commento