lunedì 17 ottobre 2011

RICORDANDO L’INFANZIA MIA

Ho visto filari di umili Ontani,
inchinarsi all’alitar di un placido vento.

Ho visto Salici dai rami piangenti baciare il suolo
mentre alte Sequoie nella la loro imponenza baciavano il cielo.

Li ho visti morire su aridi terreni,
o per mano di meschini incendiari.

Ho visto Abeti dai tronchi amputati
far da panchina allo stanco viandante.

Altri dal brulicante fogliame,
dare ombra al passante ansimante.

Ho visto lo splendore di alberi in fiore,
alberi dai frutti di ogni forma e colore.

Ho visto alberi di ogni specie e grandezza
Ma quello più bello è l’albero del mio giardino

E’ l’albero dei miei giochi di bambino

Non da frutto, ne fiori
Non da ombra quando brucia il sole
Non da ristoro a chi passa per la via.

Ma è l’albero più bello che ci sia
è l’albero della mia  fantasia.

Nessun commento:

Posta un commento