lunedì 28 luglio 2014

IL SILENZIO DELLE PAROLE
Le parole che non  ho detto.
Quante volte vorrei portare indietro l'orologio,
le ore, i giorni, gli anni ,
che mi separano dalle parole che non ho detto,
un ti amo, ti voglio bene, poi,
guardo le sedie vuote dove sedevano
i miei genitori, le persone a me care,
mi rendo conto di non averlo fatto,
"sbagliando", forse pensavo che tutto
potesse durare in eterno,
che avrei avuto il tempo per farlo.
Altre volte avrei voluto dire frasi che facevano male
dopo aver subito dei torti,
non averle dette, non averle potuto gridare
mi tortura l'anima  mettendomi come delle catene mentali
per una esistenza libera e senza ombra alcuna.
Ma le nostre parole mai dette
"rimangono urla nel deserto"
Bocche spalancate senza suono alcuno

Parole che solo la nostra anima può riconoscere.

Nessun commento:

Posta un commento