lunedì 28 luglio 2014

LUNA
Stanotte ho bevuto dalla luna
la luce che rischiara le notti scure,
il dolce, dolcissimo liquore della speranza
che unisce due cuori innamorati.
Mentre ieri, moriva con l'ultimo raggio di sole
in quella flebile luce del tramonto,
svaniva la mia malinconia!
Oggi nulla turba la matassa delle mie illusioni,
ritrovo il bandolo dell'inizio,
non più solo la fine dei ricordi!
Ho regalato il passato a quell’ombra
che sui muri mi seguiva
togliendomi il respiro!
La paura, più non tinge la mia anima.
Più non vedo il carbone nero della notte,
ma della notte, solo luna, e stelle!
I tristi ricordi sono andati via,
il battere delle ali di un Angelo
mi protegge dall'amarezza,
donandomi la sua Sinfonia"!
Vento, giocherai ancora con me?
Vedrò ancora il cielo alto dai tetti,
di Castelli non più di carta?
Si! giocherò ancora seduto
sull'uscio della mia casa
ritornando il bambino che ero.
Tutte le sere canterò per te luna
nuovi versi d'amore"!

Nessun commento:

Posta un commento