sabato 3 settembre 2016

LA FONTANELLA

Adess la canta pü,
l'è li cunt ul so bel
rubinet da brunz,
che al funziona pü.
Dentar i mè ricord da fiö
ha vedi i donn dal mè paes,
che van li ha resentà i lenzö,
o riemp' la butiglia da mett
in tavula, per ul disnà.
Chel fil d'acqua fresca, e ciàra,
che tut i fiö, dal paes, la dissetava,
adess la canta pü.
Quest parche ul prugress di omm,
la cancela tütt, anca la storia.
La vita la và avanti inscì,
ogni dì, da mal in pegg.

LA FONTANELLA

Adesso non canta più,
è lì con il suo bel rubinetto
in bronzo, che non funziona più.
Nei miei ricordi di bimbo,
vedo le donne del paese,
che risciacquano le lenzuola,
o riempiono la bottiglia.
da mettere in tavola per il pranzo.
Quel filo d'acqua fresca e chiara,
che tutti i bimbi del paese dissetava,
adesso non canta più.
Perche il progresso dell'uomo,
ha cancellato tutto, anche la storia.
La vita va avanti così,
ogni giorno, di male in peggio.


Nessun commento:

Posta un commento